AD OGNUNO IL SUO CORAGGIO

Nel ringraziare questi eroi silenziosi che tutti i giorni assistono, difendono la vita altrui rischiando la loro e fanno apparire il coraggio come qualcosa di normale che non hanno bisogno di riflettori e notorietà individuale, non posso non pensare che anche noi che stiamo a casa dobbiamo avere il coraggio di stare fermi e soprattutto di smettere con quella’abitudine indegna del denigrare tutto e tutti. Basta aprire i social e leggere i commenti rabbiosi e volgari di troppe persone che pur di mostrarsi e apparire non fanno altro che accusare. Accusano il sindaco, la polizia municipale, il governo, il vicino di casa, alimentando una trasmissione negativa sgradevole quasi quanto un virus. Ecco, il coraggio di noi che siamo a casa è quello di stare anche un po’ più in silenzio, di misurare le parole che hanno un peso e un valore e mostrano il nostro rispetto per chi ci sta vicino, anche sul web. Cantiamo, balliamo, nutriamoci della bellezza che ci circonda, leggiamo un libro, ma cerchiamo di avere il coraggio di fermarci, di non essere eroi, di non mostrarci, di non far qualcosa pur di generare attrito. Il mio augurio è che abbiamo tutti noi il coraggio si sentire che siamo vivi anche se stiamo solo con noi stessi.

Sauro Tronconi