DISINCANTO

“Testimoniare a sé stessi la propria esistenza”
Mi sveglio se mi rendo conto che sto dormendo, ma se dormo completamente immerso in quella situazione virtuale nulla mi spinge a farlo, a meno che non viva un incubo angosciante e non mi svegli urlando o in un sobbalzo. Ma c’è anche un altro modo che molti di noi conoscono perché è molto diffuso, mentre sono nel sonno e sto sognando nel mio letto, mi rendo conto che sto sognando e allora ovviamente tutto cambia.
Il meccanismo nel cosiddetto stato di veglia è più o meno lo stesso, solo che nel sogno notturno posso gettarmi da una rupe e volare, mentre nel “sonno” diurno se mi butto da una rupe mi uccido e se compio azioni poi ci sono conseguenze.
Dunque, in entrambi i casi, è importante essere cosciente del proprio stato per compiere qualsiasi scelta virtuale in un caso o reale nell’altro.
Quando la notte mi sveglio da un incubo di soprassalto e mi rendo conto di essere al sicuro tiro un sospiro di sollievo.
Quando la stessa cosa accade in quello che chiamiamo “stato di veglia” diurno, spesso non tiriamo un respiro di sollievo poiché tutti i “respingenti” che abbiamo messo in atto durante il vivere consueto per controllare e proteggerci, vengono messi in discussione o appaiono di poca o nulla utilità.
Come ci insegna Platone nel mito della caverna, il disincanto porta l’Uomo a volgere lo sguardo da quelle ombre proiettate sul fondo dell’antro che lui e gli altri intendono come realtà e a cercare il vero oggetto che produce quell’ombra. Oggetto che, per poter proiettare quell’ombra deve esso stesso essere in luce e il primo impatto per quell’Uomo che pur disincantato ha il coraggio di volgere lo sguardo al vero sarà rimanere abbagliato e spaventato.
Per questo, da millenni, gli esseri umani si sono spesso riuniti per potersi aiutare l’un l’altro ad attraversare lo sconforto e la paura iniziale che genera il perdere false sicurezze. Abbiamo così cercato in passato e continuiamo a cercare oggi, per trovare sempre più una luce di libertà e autonomia dalla schiavitù del non poter fare e del tutto subire, del pensiero gregario automatico, dell’essere condizionati senza la capacità di attivare un dialogo interiore critico, di comprendere la differenza tra un’ombra e una persona reale.
Abbiamo scoperto che siamo noi che osserviamo noi stessi, abbiamo imparato ad aiutarci non convincendo gli altri a credere ciecamente a qualsiasi cosa, cadendo così dalla padella alla brace, ma creandoci l’un l’altro possibilità di dialogo e scambio d’informazioni e anche perché no, sostenendoci l’un l’altro nell’entrare davvero nel mondo reale.
Sauro Tronconi


 

Post recenti

 

Video: Il Senso della Vita

Video: Il Senso della Vita

Nel mezzo del cammin di nostra vita... Tutti noi abbiamo conosciuto momenti di difficoltà, di perdita di motivazione o di...
Leggi tutto
SRADICARE IL FANATISMO

SRADICARE IL FANATISMO

Non esiste un'umanità a compartimenti stagni come non esiste un pensiero o una visione univoca della realtà in cui viviamo....
Leggi tutto
GUERRA SENZA PACE

GUERRA SENZA PACE

La guerra non è solo lo scontro di uomini in arme, per guerra si intende lo stato di conflitto e...
Leggi tutto
USCIRE DAL CONFORMISMO PER UNA VITA MIGLIORE?

USCIRE DAL CONFORMISMO PER UNA VITA MIGLIORE?

Il conformismo è una strategia di sopravvivenza biologica che si applica dalle forme di vita più semplici a quelle più...
Leggi tutto
Respira…

Respira…

Una boccata di ossigeno puro: LIBERI DI ESSERE! SEMINARI RESIDENZIALI CON SAURO TRONCONI da giovedì 29 luglio a giovedì 5...
Leggi tutto
Approfondimento di Sauro Tronconi ai Seminari Residenziali Estivi 2021

Approfondimento di Sauro Tronconi ai Seminari Residenziali Estivi 2021

Cari amici, è per me fonte di grande gioia ritornare a trovarci in presenza. Guardarci negli occhi, sentire gli stessi...
Leggi tutto
Scandalose virtù

Scandalose virtù

Le virtù per taluni diventano scandalose quando escono dai binari della morale, per altri lo sono quando ne viene travisato...
Leggi tutto
Delle verità e del cambiamento

Delle verità e del cambiamento

Post recenti
Leggi tutto
Contemplazione

Contemplazione

"Non puoi contemplare la pala del mulino senza guardare l'acqua che la muove." Gialal al-Din Rumi Post recenti
Leggi tutto
Azioni e rivoluzioni

Azioni e rivoluzioni

Post recenti
Leggi tutto
Leggermente “svegli”

Leggermente “svegli”

Non si può essere leggermente svegli, o si è svegli o si dorme.Ma spesso la nostra condizione è crepuscolare, molti...
Leggi tutto
Gli archetipi costruttori

Gli archetipi costruttori

La rinascita, la rigenerazione, la resurrezione sono archetipi fondanti in ogni tempo e in ogni cultura. È fondante perché insito...
Leggi tutto
Mi chiedo il perché

Mi chiedo il perché

Vicino al castello di Montreaux un viandante fu assalito dai briganti e lasciato ferito sul ciglio della strada. Passò di...
Leggi tutto
LA CURA FILOSOFICA

LA CURA FILOSOFICA

LA CURA FILOSOFICA Programma: Lunedì 22 febbraio Pitagora: Imparare il silenzio interiore per percepire i simboli dell’esistenza Lunedì 1 marzo...
Leggi tutto
Sei smarrito…

Sei smarrito…

quando cerchi nel domani ciò che hai perduto ieri. Sauro Tronconi Post recenti
Leggi tutto
Nel mezzo del cammin di nostra vita…

Nel mezzo del cammin di nostra vita…

Tutti noi abbiamo conosciuto momenti di difficoltà, di perdita di motivazione o di direzione e ci siamo interrogati con più...
Leggi tutto
Il Paracadute/ La solidarietà conviene – Articolo di Sauro Tronconi

Il Paracadute/ La solidarietà conviene – Articolo di Sauro Tronconi

In occasione della Giornata internazionale della solidarietà umana promossa dalle Nazioni Unite prevista per il 20 dicembre Vorrei iniziare la...
Leggi tutto
Il paracadute/Una nuova libertà – Articolo di Sauro Tronconi

Il paracadute/Una nuova libertà – Articolo di Sauro Tronconi

Credo sia indispensabile, in questo periodo di regole e contenimenti che vanno inevitabilmente a limitare le cosiddette ‘libertà individuali’, fare...
Leggi tutto
PER RITROVARE IL PROPRIO “TEMPO” SERVE ACCETTARE DI ESSERE DIFFERENTI GLI UNI DAGLI ALTRI

PER RITROVARE IL PROPRIO “TEMPO” SERVE ACCETTARE DI ESSERE DIFFERENTI GLI UNI DAGLI ALTRI

Viviamo in una società caotica e dai ritmi frenetici, siamo tutti forzati a essere iperattivi, super-impegnati, super-informati, spesso in maniera...
Leggi tutto
NON AGGIUNGIAMO MALE AL MALE

NON AGGIUNGIAMO MALE AL MALE

"Pochi conoscono il modo di liberarsi dai mali: a tal segno la Moira offusca la mente dei mortali! Come trottole...
Leggi tutto
1 2 3 7