Nel mezzo del cammin di nostra vita…

Tutti noi abbiamo conosciuto momenti di difficoltà, di perdita di motivazione o di direzione e ci siamo interrogati con più o meno sgomento sul senso della nostra vita. Non so qual è il senso che ti sei dato, o se ancora lo stai cercando, ma so che dare un senso alla nostra vita e alla nostra esperienza è fondamentale per appropriarci del nostro vissuto e non vivere trascinando i nostri giorni in attesa della fine, con tutto il peso e la fatica di un vivere che non dà spazio alla gioia, alla soddisfazione, alla felicità. Con un orizzonte limitato, solo alla ricerca di facili piaceri, di certezze e di soluzioni immediate ad ogni problema che ci si pone. Scegliendo per quieto vivere, per pigrizia o per noncuranza la via di minor attrito, la via larga, il “così fan tutti”.
Ogni crisi cela sempre un’opportunità. Se accettata, è un punto di svolta.
Diviene allora una priorità vitale uscire da questo ‘embargo’ costruito sulle proprie abitudini e i propri automatismi e da tutto ciò che ci impedisce di prendere il mare e di viaggiare liberi di scoprire nuove terre, di vivere nuove emozioni con spirito di avventura e indomito coraggio, accogliendo l’imprevedibile e il non certo, che è invece tutto ciò che alla fine dà sapore e spessore alla vita. Le barche sono state costruite per prendere il mare, non per stare attraccate nel porto, anche se ciò dà sicurezza. E anche noi, esseri umani, abbiamo questo scopo tracciato in noi… “fatti non foste per viver come bruti / ma per seguir virtute e canoscenza”. Lasciati sorprendere, dalla vita e da te stesso!
Sauro Tronconi