Archivi tag: serata

Sono fiero di me – Empatia della comunicazione – Imola

Serata del Metodo Self
Lunedì 1 luglio – Imola

Quando siamo semplicemente individui reattivi e inconsapevoli, guidati dalle esigenze esteriori e dalla meccanicità degli eventi siamo solo apparati riceventi. Iniziare a trasmettere e a scegliere ciò che riceviamo dipende dal nostro stato di veglia. Empatia significa comunicazione emozionale veloce e oltre il linguaggio comune, una facoltà che è certamente nelle nostre corde a patto di darsi la possibilità di sentire se stessi profondamente.

 

Quinto incontro del nuovo Percorso di serate del Metodo Self:

Sono fiero di me

Per avere una vita dignitosa e soprattutto indipendente, per prima cosa è importante imparare ad ascoltare gli altri, anche le critiche, senza perdere la propria determinazione. Ascoltare e saper mettere a frutto l’opinione degli altri non significa difendere sino allo stremo il proprio ego.
È dunque importante rendere forte la propria autostima non facendola completamente appoggiare sulla propria personalità frontale ma anche sulla percezione reale di se stessi e delle proprie capacità.

Sono fiero di me – Essere autonomi – Imola

Serata del Metodo Self
Lunedì 17 giugno – Imola

L’autonomia interiore è la base per l’autonomia esteriore. Quando siamo dipendenti dalle opinioni altrui e dai giudizi, quando dentro di noi abbiamo insediato un tribunale permanete che segue in automatico pregiudizi e preconcetti, allora abbiamo perso ogni possibile libertà ed autonomia.

 

Quarto incontro del nuovo Percorso di serate del Metodo Self:

Sono fiero di me

Per avere una vita dignitosa e soprattutto indipendente, per prima cosa è importante imparare ad ascoltare gli altri, anche le critiche, senza perdere la propria determinazione. Ascoltare e saper mettere a frutto l’opinione degli altri non significa difendere sino allo stremo il proprio ego.
È dunque importante rendere forte la propria autostima non facendola completamente appoggiare sulla propria personalità frontale ma anche sulla percezione reale di se stessi e delle proprie capacità.

Sono fiero di me – Amarsi per essere amati – Imola

Serata del Metodo Self
Lunedì 3 giugno – Imola

“Ama il prossimo tuo come te stesso” non è solo un’azione altruista, ci parla di una condizione fondamentale nello sviluppo interiore, la capacità di amarsi. Un amore dato a se stessi nel senso più alto, non certo come atto egoistico, ma come relazione con il cosmo e la bellezza.

 

Terzo incontro del nuovo Percorso di serate del Metodo Self:

Sono fiero di me

Per avere una vita dignitosa e soprattutto indipendente, per prima cosa è importante imparare ad ascoltare gli altri, anche le critiche, senza perdere la propria determinazione. Ascoltare e saper mettere a frutto l’opinione degli altri non significa difendere sino allo stremo il proprio ego.
È dunque importante rendere forte la propria autostima non facendola completamente appoggiare sulla propria personalità frontale ma anche sulla percezione reale di se stessi e delle proprie capacità.

Bioenergetica: il corpo nel cuore – Bologna

La difesa in un individuo rigido si basa sulla sua struttura dell’io” A.Lowen

Un corpo sano è morbido, slegato, fluido, emozionale. Quando abbiamo una struttura caratteriale fortemente identificata con l’ego, la personalità frontale, allora anche il corpo diviene rigido e soprattutto si blocca quella parte che circonda il muscolo cardiaco.

In questa serata speciale di Bioenergetica daremo particolare attenzione al flusso emozionale e alla percezione di se stessi, creando continue relazioni tra corpo ed emozioni. Lo scopo non è certamente quello di risolvere in poche ore problemi che abbiamo accumulato per anni, ma quello di iniziare un processo di integrazione del nostro sentire emozionale con quel corpo che può iniziare a sciogliersi ed uscire dalla difensiva.
Questo produce in breve effetti benefici sul nostro vivere e ci riconduce in profondità, dando spazio a quel corpo che prova gusto e piacere nel sentire, ci riporta ad avere grounding (contatto con la realtà) in maniera morbida e fluida e non rigida, mettendo in moto quel “cuore” che inizia a fare il suo lavoro di contatto affettivo senza troppo speculare intellettualmente su ciò che sente.

 

Sono fiero di me – Liberarsi dal senso di colpa – Imola

Serata del Metodo Self
Lunedì 20 maggio – Imola

Molti hanno in sé un programma automatico che come una sorta di gene maligno hanno assorbito, un programma che fa scattare il senso di colpa quando si è felici e ancora di più quando si è molto felici, con l’aggiunta di un pensiero velenoso che rovina il presente … “quando finirà?”.
Cominciamo a liberarci di questi condizionamenti con anticorpi di realtà oggettiva investendo sullo stare bene e cacciando l’inutile ombra della sofferenza che ancora non c’è.

 

Secondo incontro del nuovo Percorso di serate del Metodo Self:

Sono fiero di me

Per avere una vita dignitosa e soprattutto indipendente, per prima cosa è importante imparare ad ascoltare gli altri, anche le critiche, senza perdere la propria determinazione. Ascoltare e saper mettere a frutto l’opinione degli altri non significa difendere sino allo stremo il proprio ego.
È dunque importante rendere forte la propria autostima non facendola completamente appoggiare sulla propria personalità frontale ma anche sulla percezione reale di se stessi e delle proprie capacità.

I segreti della meditazione – i 7 livelli dello stato sognante e i 7 livelli dello stato cosciente – Forlì

Coloro che fuggono dal mondo per paura, non raggiungeranno mai la meditazione. Per vite intere possono stare seduti nelle grotte himalaiane, ma non raggiungeranno mai la meditazione. Non è possibile, non l’hanno guadagnata. Prima è necessario guadagnarla nel mondo; prima è necessario preparare il terreno” (Osho Rajneesh)

La meditazione può esistere, non fuggendo dal mondo reale, ma facendo di questo il terreno ove noi esistiamo. Un terreno di osservazione e di sperimentazione continua.
Ma basta sperimentare per evolvere e raggiungere lo stato di coscienza? È vero che qualsiasi esperienza conduce alla consapevolezza di sé?

Solo la capacità di essere presenti e osservare se stessi nell’esperienza che si sta vivendo può renderci consapevoli e creare la “realizzazione” dentro di noi.
In questo particolare seminario, usando una serie di tecniche originali avremo strumenti preziosi per osservare, attraverso l’individuazione di macroaree, come trasformare ogni esperienza in un fruttuoso spunto di comprensione.

Alcune Antiche Scuole orientali hanno conservato preziose tecniche che ci danno la possibilità di trasformare ciò che esperiamo e osserviamo, in cristallizzazione esserica. Esse dividono gli stati del sonno e della coscienza i 7 passaggi, che non corrispondono affatto a 7 diverse tipologie dell’essere umano, ma a 7 modalità di esperire coscientemente attraverso strumenti differenti, nella nostra vita quotidiana.

Una serata aperta a tutti coloro che vogliono sperimentare lucidamente, con una visione nuova e moderna i più antichi metodi di evoluzione interiore. Per comprendere oggi come in antichità, che l’uomo è artefice del proprio destino, del proprio tempo, e della propria cultura.

Sono fiero di me – Vivere al meglio la propria esistenza – Imola

Serata del Metodo Self
Lunedì 6 maggio – Imola

Imparare a sfruttare al meglio ciò che ci accade, trasformando la critica o il fallimento in energie positive. Costruire dando energia a ciò che sentiamo buono per la nostra vita senza sprecare energie cambiando idea ad ogni passo. Imparare centratura e determinazione nel perseguire i propri obbiettivi.

 

Primo incontro del nuovo Percorso di serate del Metodo Self:

Sono fiero di me

Per avere una vita dignitosa e soprattutto indipendente, per prima cosa è importante imparare ad ascoltare gli altri, anche le critiche, senza perdere la propria determinazione. Ascoltare e saper mettere a frutto l’opinione degli altri non significa difendere sino allo stremo il proprio ego.
È dunque importante rendere forte la propria autostima non facendola completamente appoggiare sulla propria personalità frontale ma anche sulla percezione reale di se stessi e delle proprie capacità.

Meditazione consapevole – Essere più attenti e lucidi – Imola

Serata del Metodo Self
Lunedì 8 aprile – Imola

Essere al centro della propria vita, essere centrali in quello che ci succede non significa essere egocentrici, cioè ricondurre ogni evento a se stessi, significa comprendere con la pratica che le nostre azioni interiori ed esteriori producono conseguenze. Sviluppare attenzione e chiarezza interiore non è una sequenza di esercizi meccanici bensì il creare una condizione permanente.

 

Quinto incontro del nuovo Percorso di serate del Metodo Self:

Meditazione consapevole

La meditazione porta a essere consapevoli, ma non perché la meditazione in sé crei consapevolezza, essa genera delle condizioni favorevoli, poi è necessario cogliere le opportunità. Intanto dobbiamo rendere la meditazione semplice ed efficace, adatta al nostro ritmo di vita facendola entrare con leggerezza nella nostra vita.

Gurdjieff e la pratica della Quarta Via – Forlì

“Perché non tutti gli uomini possono svilupparsi e divenire esseri differenti?” La risposta è molto semplice: “Perché non lo desiderano.” Gurdjieff

 Una serata pratica per mettere in atto azioni e sperimentazioni che rendono svegli e presenti. Non una pratica filosofica di ragionamento intellettuale, bensì un insieme reale di tecniche per portare il ricercatore a comprensioni del proprio stato di coscienza, della propria emozionalità, della propria essenza.

Non è un lavoro psicoanalitico a seguire le mode imperanti che vogliono mostrare l’evoluzione dell’Uomo relegata alla cura e alla terapia, come se la mancanza di consapevolezza di sé fosse una malattia da curare.
E’ una serata adatta a tutti coloro che hanno semplicemente voglia di cambiare il loro punto di vista e di fare, su se stessi, osservazioni inusuali, per creare aperture e pensieri nuovi.

La pratica della quarta via ci parla di una antichissima tradizione trasversale alla storia e alle religioni, ci parla ancora oggi di uomini e donne che semplicemente vogliono vivere nella loro casa, nelle loro famiglie ed affetti, una vita più reale e oggettiva senza essere trascinati dagli eventi esterni.

Meditazione consapevole – Ritmo veglia sonno – Imola

Serata del Metodo Self
Lunedì 25 marzo – Imola

Dormire bene è fondamentale per avere una vita attiva. Ma molti non sanno che il sonno notturno dipende dallo stato di consapevolezza diurno. Se durante la giornata viviamo immersi in situazioni semioniriche ove carichiamo di impressioni di ogni tipo il nostro sistema, poi la notte tutto viene malamente scaricato. Così, anche la notte diviene ansia e agitazione. Per vivere bene è necessario dormire bene, per dormire bene è fondamentale essere coscienti di sé durante la giornata in modo da arrivare a sera più leggeri e puliti possibile.

 

Quarto incontro del nuovo Percorso di serate del Metodo Self:

Meditazione consapevole

La meditazione porta a essere consapevoli, ma non perché la meditazione in sé crei consapevolezza, essa genera delle condizioni favorevoli, poi è necessario cogliere le opportunità. Intanto dobbiamo rendere la meditazione semplice ed efficace, adatta al nostro ritmo di vita facendola entrare con leggerezza nella nostra vita.