Social

La pagina di Espande Institute su Facebook:

@espandeinstitute

2 months ago

Espande Institute

Fai così, o mio Lucilio: renditi padrone di te stesso....

“Seneca saluta il suo Lucilio,
fai così, o mio Lucilio: renditi padrone di te stesso e il tempo che finora ti era portato via con la forza o sottratto con la frode o che ti sfuggiva di mano raccoglilo e conservalo. Persuaditi, succede proprio come ti scrivo: certi momenti ci sono tolti con brutalità, altri presi subdolamente, altri ancora si disperdono. Però lo spreco più vergognoso è quello provocato dall'incuria.”
Seneca ci indica la strada essere padroni di sé, ma per fare cosa? Per andare verso la luce o verso le tenebre? Sarebbe facile, se fossimo coscienti di noi, scegliere tra il bene e il male, ma purtroppo i più mancano di questo, sono identificati con il loro ego. L’ego, quello automatico, quello che assorbe continuamente tutta la nostra energia non è mai un buon consigliere, pensa di scegliere sempre per noi, ma dimostra la sua limitatezza, così a volte commettiamo sciocchezze e nefandezze, ammantandole di scuse e buoni sentimenti, imparando a mentirci e credendo alle nostre menzogne. Ricordiamo sempre dunque, che l’ego è vigliacco e ipocrita, le persone tradiscono e mentono.
Seneca, ci invita a trovare nel tempo che ci appartiene, la cura alla propria vita, il senso e l’onestà di vedere noi stessi per andare verso la luce.
Ed il tempo è sempre “adesso” perché, conclude Seneca: “Infatti, come giustamente vedevano i nostri vecchi, è troppo tardi risparmiare quando si è giunti in fondo al vaso, perché ciò che rimane è davvero poca cosa e, per giunta, la peggiore.
Stammi bene”.

Sauro Tronconi
... See MoreSee Less

View on Facebook

3 months ago

Espande Institute

Fiducia senza paura
Paura di aver paura, paura di sentire, di lasciarsi andare, di farsi vedere, di amare, di essere rifiutati. E spesso non è sufficiente vedere queste paure, poiché esse, come un flusso inarrestabile continuano ad emergere nella nostra vita. Qualcuno diceva che il punto non è capire perché si ha paura, ma smettere di averla. Forse significa semplicemente che, il ritrovare fiducia e senso nella vita, corrisponde a metterci in relazione alle nostre paure in modo completamente differente.
Sauro Tronconi
... See MoreSee Less

View on Facebook

3 months ago

Espande Institute

Non possiamo decidere a priori se essere aperti o chiusi, come una porta o un cancello. Noi non possiamo scegliere di forzare un momento o un altro, ma possiamo decidere di invertire la tendenza alla chiusura. Come? Intanto accettando il nostro spazio interiore. Sauro Tronconi ... See MoreSee Less

View on Facebook

3 months ago

Espande Institute

Rimanere attaccati alle identificazioni ed al falso controllo della propria vita, attraverso l'idea che se rimango in disparte corro meno pericoli, è la misura della piccolezza di un animo. Le identificazioni con ruoli ed immagini che gli altri hanno di noi, ci confermano ciò che crediamo di essere e mai ciò che davvero siamo. Questa zavorra bisogna avere il coraggio di lasciarla, è l'illusione che il non partecipare eviti le conseguenze della scelta; purtroppo è questa, la "scelta" più scellerata che possiamo fare. (Sauro Tronconi) ... See MoreSee Less

View on Facebook

4 months ago

Espande Institute

Antropologia memetica

È il tempo della chiarezza di visione, d’intenti e di scelte, non possiamo più pensare a noi stessi senza comprendere cosa sta accadendo nell'insieme adattativo/evolutivo della nostra specie, l’Homo Sapiens.
Dobbiamo parlare di “speciazione” accelerata, diretta e selettiva. Speciazione significa che una specie può modificarsi in relazione a stimoli ed eventi. Il cambiamento è tanto più veloce quanto le condizioni generali accelerano la portata della pressione adattativa sulla specie. Se la specie non regge la pressione del cambiamento si parla di estinzione.
Il cambiamento evolutivo è determinato da molti fattori, per la nostra specie, oltre ai fattori “naturali” ci sono quelli determinati dalla “memetica” ciò dallo scambio e conseguente elaborazione delle informazioni.
Questo scambio memetico, si è enormemente accelerato creando un fenomeno accelerato di speciazione. Il cambiamento di una specie non avviene mai con la partecipazione di tutti gli individui di quella specie. Quando miliardi di individui vengono spinti da una speciazione accelerata spesso, per la maggior parte essi soccombono, lasciando altro al loro posto con lo stesso corredo genetico.
La nostra specie ha adesso la necessità di sviluppare ogni sua possibile caratteristica per poter fare questo passaggio. Per caratteristica intendo: intelligenza, emozione, facoltà più elevate del nostro sistema psicofisico, memoria, resistenza genetica, longevità attiva e vigile. C’è inoltre bisogno di dare alla specie Sapiens un orizzonte, una visione comune, una percezione condivisa della realtà per poter affrontare i cambiamenti su scala planetaria.

Sauro Tronconi

Articolo tratto da un articolo in pubblicazione su Psychological Reports
... See MoreSee Less

View on Facebook

Serate, seminari e incontri per lo sviluppo delle capacità personali e l’evoluzione interiore

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi