Scegliere di stare nel mondo

Scegliere di stare nel mondo significa incontrare in se stessi e negli altri “avidyā”, in sanscrito ignoranza. L’ignoranza implica un continuo processo di auto-inganno, il non rendersi conto che la cupidigia, l’odio e la continua identificazione con il propio ego, sono fonte di dolore. L’ignoranza comporta l’accettazione dell’inganno come “normalità”, chi è completamente immerso nella nebbia di “avidyā” , non si vede e non vede gli altri, non compie alcuno sforzo per la propria liberazione interiore e insulta qualsiasi tentativo altrui.
Sauro Tronconi